Ammirate i ricchi o ne siete invidiosi?

“I ricchi ammirano le altre persone ricche e di successo. I poveri sono mal disposti nei confronti delle persone di successo” (T. Harv Eker)

Mi capita a volte di incontrare persone che odiano i ricchi e sinceramente è un odio che proprio non capisco.

Intanto se non ci fossero loro la vita costerebbe molto di più a tutti gli altri, ci sarebbero meno posti di lavoro, ci sarebbero di conseguenza meno consumi e meno prosperità.

Ma poi che senso ha odiarli? Cambia forse qualcosa nella vita di chi li odia? Beh, forse cambia qualcosa in peggio, perché ‘ciò su cui vi concentrate si espande’, e se vi concentrate su ciò che non avete… lascio a voi le conclusioni.

Non ha più senso, invece, cercare di imparare da loro e cercare di realizzare quello che hanno realizzato loro? Per diventare ricchi, infatti, occorre capire che un certo vostro modo di pensare non vi rafforza e quindi concentrarvi su ciò che maggiormente vi sostiene.

Alcuni potrebbero obiettare che per fare i soldi ci vogliono i soldi e che loro non ne hanno e che questa è l’unica ragione per cui non sono ricchi. Il mio rich mentor invece mi ha insegnato che fare i soldi è una questione di testa e se uno i soldi non ce li ha in partenza, allora li deve trovare. E saperli trovare è marketing.

È marketing perché bisogna saper creare il prodotto, bisogna saperlo presentare alle persone giuste e bisogna fare in modo che queste persone abbiano fiducia in voi e nel vostro business. Se non siete capaci di ispirare fiducia negli altri, allora non potete fare affari. Anche se voi aveste i soldi per avviare un business, chi comprerebbe i vostri prodotti o servizi? Chi si metterebbe in partnership con voi?

E, ovviamente, dovete essere esperti del settore di cui vi occupate. ;-)

Perciò la regola della ricchezza è: “Benedite ciò che desiderate”, in questo modo saprete inconsciamente che quando diventerete ricchi altre persone vi ammireranno, vi benediranno e vi ameranno, anziché odiarvi e biasimarvi.

firma